Tutti a tavola con…la ricotta

Valori nutrizionali della ricotta

La ricotta a cui ci riferiamo nella scheda è quella di latte vaccino perchè è la varietà che si consuma più di frequente. Tutte le altre non si discostano comunque dai valori nutrizionali illustrati ma la differenza più importante è nel sapore che nelle ricotte di capra o di bufala è molto più forte.

Una porzione standard di ricotta di latte vaccino (100 gr) apporta circa 150 Kcal se il latte di partenza è intero, mentre parliamo di circa 70 Kcal per 100 gr di ricotta magra! Cio’ significa che l’apporto calorico di questo alimento non è esagerato, soprattutto se magro, e il rapporto qualità-calorie è sicuramente a vantaggio della qualità!

Il dato che può trarre in inganno è l’elevata percentuale di grassi a discapito delle altre frazioni nutrizionali, ma si tratta soltanto di una percezione! Quando parliamo di grassi ci riferiamo sia a quelli saturi che a quelli insaturi ed è proprio la frazione di polinsaturi ad essere molto presente nella ricotta rispetto agli altri latticini.  In particolare è molto presente l’acido linoleico e si sa che gli acidi grassi polinsaturi hanno effetto positivo sulla nostra salute prevenendo in particolare i fenomeni aterosclerotici e promuovendo il benessere cellulare.

Anche il colesterolo, soprattutto nella ricotta magra, è piuttosto basso e, inoltre, la ricotta è ricca di sali minerali, in particolare calcio, fosforo e zinco. Tra i carboidrati il più importante è il lattosio, che è ovviamente lo zucchero del latte e questo prodotto è ricco oltre che di vitamina D, anche di Vitamina A e vitamine del gruppo B.

In virtù del suo elevato contenuto di calcio e vitamina D la ricotta è un valido supporto per l’irrobustimento del nostro tessuto osseo!

Il contenuto proteico è anche molto importante e di elevato valore biologico, infatti le proteine della ricotta sono quelle del siero di latte ovvero le globuline e le albumine. Queste proteine hanno in generale una funzione enzimatica, di trasporto e di stimolazione del sistema immunitario ma, più in particolare, sono ricche di amminoacidi solforati come la cisteina che servono per la sintesi del glutatione, molecola che interviene nei processi di protezione dell’organismo dai danni causati dai radicali liberi.

La ricotta ha anche la capacità di indurre un buon senso di sazietà per cui aiuta a mantenere sotto controllo il proprio peso.

Scoperte le innumerevoli proprietà della ricotta è ora molto chiaro il motivo per cui è davvero un vantaggio consumarla!
Scopriamo in che modo.

Informazioni su Marilena Grassihttps://marilenagrassiblog.wordpress.comTarantina di origine, Biologa nutrizionista per amore. Il mio ruolo è quello di fornire una guida nell'intricato mondo dell'alimentazione. Perchè il cibo è una passione e nutrirsi con amore il segreto del benessere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...